Turismo a Rimini: superato il milione di accessi sul sito municipale

Il sito internet Rimini Turismo, portale ufficiale delle informazioni turistiche erogate dalla municipalità locale, può ben festeggiare un traguardo storico e atteso. Il sito internet riminiturismo.it ha infatti superato il milione di accessi, contribuendo alla considerazione del successo dell’iniziativa promozionale e informativa del settore turistico riminese.

Il portale, gestito dalla redazione dell’Assessorato al Turismo del Comune di Rimini, può così vantare un continuo trend di incremento dei contatti, con uno sviluppo del 3,6 per cento rispetto al 2011, per un totale di quasi 9,4 milioni di pagine visualizzate, con una durata media per sessione di visita pari a 170 secondi.

Secondo quanto affermato dallo stesso Assessorato, il risultato positivo sarebbe stato ottenuto senza particolari e specifici investimenti, ma solamente con l’aggiornamento costante di contenuti aggiornati, evidentemente molto graditi ai visitatori italiani e internazionali: conferma dell’appeal internazionale è il fatto che, alle spalle degli italiani, i visitatori più frequenti sono stati i cittadini proveniente da Inghilterra, Germania, Russia, Stati Uniti, Francia, Svizzera, Belgio, Spagna e Polonia.

Le oltre 9 mila pagine in cui è suddiviso il portale sono ribaltate in lingua italiana e inglese, e sono attualmente in fase di rinnovata espansione. Il sito offre inoltre la possibilità di stimolare la generazione di una community grazie a un meccanismo di interscambio relazione tra gli utenti che frequentano il portale, oltre al supporto di un back office qualificato per operatori e albergatori.

Complessivamente, afferma ancora l’Assessorato nel comunicato che sottolineava il discreto successo ottenuto dal prodotto informativo, sono state 1.100 le consultazioni dell’audioguida cittadina, 386 le richieste di ricezione per posta del “kit del viaggiatore”, 188 le iscrizioni al club Cittamica e quasi 70 mila le email inviate attraverso la newsletter. Di rilevanza anche la partecipazione al progetto dell’archivio fotografico online, con 166 richieste di materiale.